Oggi è 18/07/2019 - 07:28:57  

Nei dintorni ...

Soggiornando a Monte San GiacomoMonte San Giacomo si riesce a spostarsi facilmente verso diverse mete turistiche di rilievo regionale e nazionale. La vicinanza all'asse autostradale e la centralità rispetto a numerose emergenze storico-artistiche e naturalistiche offre al visitatore la possibilità di organizzare itinerari giornalieri di percorrenza medio-lunga e coniugare felicemente l'amore per l'arte e la storia con la piacevolezza di escursioni in montagna o al mare (spostandosi all'interno dei confini del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di DianoParco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano o nel raggio, più ampio, della provincia di Salerno e della vicina Regione Basilicata) pur facendo ritorno da "Nonna Iuccia" in serata.
La residenza "Nonna Iuccia" è situata di fronte alla piazza che in passato era il centro vitale di Monte San GiacomoMonte San Giacomo: la chiesa parrocchialechiesa parrocchiale dedicata a San Giacomo Apostolo, il polivalente Palazzo MaronePalazzo Marone (all'interno del quale si trovano la Biblioteca "G. Marone" e il museo Archeologico "Vallacarla/Grotta del Pino"), la fontanaFontana Silvana intorno alla quale si pensa sia sorto il centro abitato di Monte San GiacomoMonte San Giacomo e il quattrocentesco campanile del Rosarioquattrocentesco campanile del Rosario sono disposti in circolo a valle di Piazza G. Amendola. Inoltrandosi nei vicoli del centro storico si può facilmente raggiungere la Cappella di San GaetanoCappella di San Gaetano, mentre il viale alberato di quello che è l'attuale centro cittadino indirizza verso la fontana SilvanaFontana Silvana e la vicina cappella di Sant´Antoniocappella di Sant´Antonio, situate nei pressi della falesia della DifesaLa Difesa, attrezzata per l´arrampicata sportiva.
Percorrendo in auto la SP 72 si può facilmente giungere alle pendici del Monte CervatiMonte Cervati e al costruendo Archeodromo di Vallicelli.
Numerose ed interessanti mete, tutte facilmente raggiungibili in automobile, sono poste a breve distanza da Monte San GiacomoMonte San Giacomo.
A circa 7 km è situato il monumento storico-artistico di maggiore rilevo del Vallo di Diano, censito tra i beni MAB/UNESCO: Certosa di San LorenzoCertosa di Padula, a Padula.
Distante un paio di chilometri dalla Certosa, nella vicina Sala Consilina, si può visitare il Battistero paleocristiano di San Giovanni in FonteBattistero paleocristiano di San Giovanni in Fonte.
Altrettanto degno di attenzione è il Centro Storico di TeggianoCentro Storico di Teggiano, ricco di notevoli beni architettonici, interessanti chiese ed alcuni musei. Dista 7 km da Monte San GiacomoMonte San Giacomo.
A soli 30 chilometri di distanza si trovano i centri di Polla e di Pertosa che ospitano, rispettivamente, il Convento di Sant'AntonioConvento di Sant´Antonio e le Grotte dell'Angelo.
A sud del Vallo di Diano, distante circa 20 km da Monte San GiacomoMonte San Giacomo, si trova la riserva naturalistica "Cerreta Cognole" di Casalbuono.
Alla medesima distanza è situata anche Sanza, che offre un'altra via d'accesso al Monte CervatiMonte Cervati ed ospita l'Affondatore di Vallivona e le Sorgenti del Fiume Bussento.
La Statale 517 (Bussentina) conduce facilmente presso la costiera cilentana: un'oretta di percorrenza è richiesta per raggiungere Sapri (e la vicina Maratea), Scario e Policastro. Sempre percorrendo la Strada Statale 517 (Var.) si giunge facilmente a Marina di Camerota e Palinuro e, da qui, lungo la strada costiera, fino ad Ascea Marina, dove è possibile visitare il sito archeologico di Elea-Velia.
Per gli appassionati di trekking, arrampicata sportiva, speleologia ed attività in natura, il territorio circostante offre notevoli alternative, con la possibilità di affidarsi ad Associazioni qualificate ed operanti da diversi anni nei settori descritti.
Tra le attrattive di maggiore rilievo da questo punto di vista vanno citati sicuramente il Monte CervatiMonte Cervati (1898 m) e i Monti Alburni (1742 m) che offrono spettacolari occasioni escursionistiche, fenomeni carsici di grande rilievo, oasi floro-faunistiche (WWF) e possibilità di sport fluviali (torrentismo).
Sul litorale costiero è possibile partecipare ad escursioni in barca e subacquee o prendersi il giusto relax sulle spiagge molto apprezzate di Maratea, Marina di Camerota, Palinuro, Scario.